Gen
28

Enoc camminò con Dio

Home > Meditazioni > Enoc camminò con Dio

‘Enoc camminò con Dio. poi scomparve, perché Dio lo prese'(Gen. 5:24).

‘Enoc camminò con Dio’. Se questo potrà essere detto di te e di me dopo la nostra morte, non avremo motivo di lamentarci di aver vissuto invano.

 

I CHE SIGNIFICA ‘CAMMINARE CON DIO’.

1. Che la predominante forza di inimicizia del cuore dell’uomo sia vinta dallo Spirito benedetto di Dio.

2. La riconciliazione con Dio ‘Possono due camminare insieme se prima non si sono messi d’accordo?’ (Am.3:3).

3. Una determinata e costante presenza e comunione con Dio, quello che nella Scrittura è chiamato ‘lo Spirito Santo che abita in noi’. Questo è ciò che il Signore ha promesso quando ha detto ai Suoi discepoli che lo Spirito Santo sarà con loro per sempre (Giov.14:16).

4. che noi progrediamo e andiamo avanti nella vita divina.

 

II IN CHE MODO I CREDENTI POSSONO PERSEVERARE E CONTINUARE NEL LORO CAMMINO CON DIO:

1. Leggendo la Sua Santa Parola. ‘Investigate le Scritture, esse son quelle che rendono testimonianza di me’ (Giov.5:39). ‘la tua Parola è una lampada al mio piede e una luce sul mio sentiero (Sal.119:105). (Salmi 1:2). ‘applicati alla lettura’, (1 Tim.4:13). ‘Questo libro della legge, non si allontani mai dalla tua bocca, ma meditalo, giorno e notte’ (Gios.1:8). ‘Infatti tutte le cose che furono scritte in passato furono scritte per nostro ammaestramento’ (Rom.15:4). ‘ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, perché l’uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona’ (2 Tim.3:16-17).

2. La meditando sulla Parola ‘Mentre meditavo’, dice Davide, ‘un fuoco si è acceso’ (Sal.39:3).

3. Pregando. ‘Pregate in ogni tempo, per mezzo dello Spirito, con ogni preghiera e supplica’€¦ ‘Vegliate e pregate’, dice il nostro Signore, ‘affinché non cadiate in tentazione’ (Ef.6:18) (Mat.26:41)

4. Osservando e notando le Sue provvidenziali cure verso di loro. Se crediamo nelle Scritture, dobbiamo credere in quello che il nostro Signore ha dichiarato: che perfino i nostri capelli sono contati, e che neppure un passerocade al suolo senza che il nostro Padre celeste lo sappia (Mat.10:29-31).

5. L’unzione dello Spirito Santo nel Cuore poiché tutti quelli che son condotti dallo Spirito di Dio, son figliuoli di Dio (Rom.8:14).

6. Secondo le leggi e i comandamenti da Lui stabiliti. Zaccaria ed Elisabetta ‘erano entrambi giusti davanti a Dio e osservavano in modo irreprensibile tutti i comandamenti e i precetti del Signore’ (Lu.1:6).

7. Se volete camminare con Dio, sarete in comunione e in compagnia con coloro che camminano con Lui. ‘Quanto ai santi che son sulla terra’, dice Davide, ‘essi sono la gente onorata in cui ripongo tutto il mio affetto’ (Sal.16:3).

 

III SPRONARE TUTTI A VENIRE E CAMMINARE CON DIO.

1. Camminare con Dio è una cosa davvero gloriosa. ‘non vi chiamo più servi, perché il servo non sa ciò che fa il suo padrone. ma vi ho chiamati amici, perché vi ho fatto conoscere tutte le cose che ho udito dal Padre mio’ (Giov.15:15). ‘Io preferirei stare sulla soglia della casa del mio Dio, che abitare nelle tende degli empi’ (Sal.84:10).

2. Camminare con Dio, oltre ad essere una cosa gloriosa, è anche una cosa piacevole. ‘sono vie dilettevoli e tutti i suoi sentieri sono pace’ (Pr.3:17). Henry che, in punto di morte, disse a un amico: ma ho avuto più gioia in un solo momento di comunione col mio Dio, di quanta ne avrei potuta avere in migliaia di anni da una vita di peccato.

‘Beati sarete voi, quando vi insulteranno e vi perseguiteranno e, mentendo, diranno contro di voi ogni sorta di male per causa mia’ ‘Rallegratevi e giubilate, perché il vostro premio è grande nei cieli. poiché cosଠhanno perseguitato i profeti che sono stati prima di voi’ (Mat.5:11,12).