Dic
11

DOVE CERCARE AIUTO

Home > Rubriche > DOVE CERCARE AIUTO

“A TE, O SIGNORE, IO ELEVO L’ANIMA MIA”
(Salmo 25:1)

Quando hai bisogno di aiuto, leggi il Salmo 25 e nota quello che fece Davide.
Ci sono in questo salmo molti insegnamenti spirituali, ma voglio condividere con te questi tre consigli che credo possano farti dei bene.

Primo insegnamento : Davide sapeva dove cercare. “A te, o Signore, io elevo l’anima mia.”
Recentemente una persona mi ha telefonato chiedendo di pregare per un familiare a cui era stato diagnosticato un cancro al quarto stadio. Quanto può cambiare velocemente la nostra vita! A chi possiamo rivolgerci in quei momenti? A Dio. Lui è conosciuto con molti nomi nella Scrittura e uno di questi è Javeh-Rapha, il Signore che ti guarisce. Meraviglioso! La Sua Parola dice: “Egli… risana tutte le tue infermità” (Salmo 103:3). Con Dio nessuna malattia è incurabile, il che significa che puoi rivolgerti a Lui con fiducia.

Secondo insegnamento: Davide sapeva in chi credere. “Dio mio, in te confido” (Salmo 25:2). Un uomo o una donna senza Dio devono in qualche modo occupare quel ruolo mancante. Potrà anche andar bene nei momenti belli, ma di fronte a cellule maligne, battiti irregolari, licenziamenti, pignoramenti e telefonate di brutte notizie alle prime luci dell’alba? A chi rivolgersi? “A Te, o Signore”.

Terzo insegnamento: Davide sapeva come pregare. “O Signore, fammi conoscere le tue vie, insegnami i tuoi sentieri. Guidami nella tua verità… poiché tu sei il Dio della mia salvezza (vvi 4-5).”
Pregare significa cambiare. È la via principale che Dio usa per trasformarci. Se non vogliamo cambiare, abbandoneremo presto la preghiera. Hai pregato per questo? Se non lo hai fatto, vai alla presenza Dio proprio ora, è lì che troverai l’aiuto di cui hai bisogno.

Past. A.Ciraldo