Dic
17

LASCIA CHE DIO USI QUELLO CHE HAI

Home > Rubriche > LASCIA CHE DIO USI QUELLO CHE HAI

“CHE COS’E’ QUELLO CHE HAI IN MANO?”
(Esodo 4:2)

Leggiamo nella Bibbia: “Mosè rispose e disse: “Ma ecco, essi non mi crederanno e non ubbidiranno alla mia voce, perché diranno: “Il Signore non ti è apparso”. Il Signore gli disse: “Che cos’è quello che hai in mano?”
Egli rispose: “Un bastone”.
Il Signore disse: “Gettalo a terra”.
Egli lo gettò a terra ed esso diventò un serpente”
(Esodo 4:1-3).
Buttar via il proprio bastone, ciò su cui ti appoggi, spaventa, e va contro ogni logica e al nostro bisogno di aver tutto sotto controllo. Ma finché terrai stretto quel bastone, Dio non potrà usarlo. Il golf ci fornisce un buon esempio: un principiante stringe con forza la mazza per tirare lontano, ma ottiene l’effetto contrario e perde il controllo della pallina. Il bastone di Mosè rappresentava la sua identità e la sua sicurezza.
Mosè era un pastore, doveva guidare e proteggere il suo gregge, oltre che se stesso. A questo serviva il bastone. Quando Dio gli chiese di gettarlo a terra, gli stava chiedendo di rinunciare alla sua identità e ai suoi averi. Una domanda: a che cosa non vuoi rinunciare?
Pensaci, non sei tu a controllare ciò che ti tieni stretto: esso controlla te e se non lo butti via, rimarrà per sempre solo un bastone. Ma se hai il coraggio di arrenderti a Dio, diventerà uno strumento della Sua forza.
Che cosa hai in mano, oggi? Puoi aggrapparti ad esso e vedere che cosa tu riesci a fare, oppure lo puoi consegnare nelle mani di Dio e vedere che cosa Lui riesce a fare.
Oggi, lascia che Dio usi quello che hai.

Past. A.Ciraldo

Nessun testo alternativo automatico disponibile.